Equipaggiamento

Il percorso del Cammino di Dante è lungo circa 370-380 km e varia a seconda  delle alternative di alcune tappe dantesche come ad esempio quella dell’Acquacheta o a Castel San Nicolò-Poppi. Bisogna quindi organizzare bene il viaggio, decidendo quali sono le cose indispensabili per affrontare i passi più impegnativi. Il sacco a pelo è d’obbligo.

Nei periodi estivi, per il camminatore medio, lo zaino non dovrebbe pesare più di 10 kg. Di seguito l’equipaggiamento consigliato:

  • fioriti-scarpeun buon paio di scarponi
  • uno zaino robusto e pieno di tasche
  • giacca a vento con cappuccio
  • sacco a pelo leggero
  • telefono cellulare con batteria carica
  • materassino leggero di gomma da campeggio
  • cappello per proteggersi dal sole
  • un bastone o dei bastoncini da trekking
  • 20150822_150844un coltellino multiuso
  • per ogni tappa, almeno due bottigliette d’acqua da mezzo litro, oppure borraccia
  • pane, cioccolata, frutta, tavolette energetiche (alcune tappe non hanno lungo il percorso punti acqua e negozi di alimentari vicini)
  • ricambio vestiti (almeno 4 magliette e quattro slip) un paio di pantaloni lunghi e corti (ne esistono da trekking in cui si può togliere la parte inferiore sotto al ginocchio); una felpa calda.
  • un blocco per gli appunti e una macchina fotografica
  • la Cartoguida ufficiale del cammino con i numeri utili e  l’elenco dei punti di accoglienza in modo da poter ritirare Le Credenziali del Cammino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *