Il cammino di Dante

Credenziale e Cartoguida

Iscrizione

Eventi

Foto del Cammino

Tappe e percorso

Chi siamo

L’emergenza Covid-19 richiede alcuni adeguamenti nella logistica e nei pernottamenti. Per saperne di più leggi qui.

 

Il Cammino di Dante è il primo viaggio organizzato attraverso i sentieri e le vie medievali che univano la Romagna e la Toscana percorse dal Sommo Poeta ai tempi del suo esilio, periodo in cui scrisse la Commedia. 

Il percorso vuole riscoprire le antiche vie che collegano le due città di nascita e di morte del Poeta e valorizzare la figura di Dante accompagnando il viandante in un percorso non solo culturale e naturalistico ma anche letterario.

Gli itinerari che abbiamo individuato si snodano quindi attraverso quei luoghi del territorio Tosco-Romagnolo citati nella Commedia, o direttamente vissuti dal Poeta durante i suoi anni di esilio. I sentieri che compongono gli itinerari, nella maggior parte dei casi, sono percorsi “in cresta” utilizzati sin dal basso medioevo, fino allo sviluppo dell’attuale rete viaria risalente alla fine dell’800. A tratti questi sentieri medievali coincidono con antiche strade etrusco – romane, facilmente riconoscibili dai tipici selciati.

Sono previsti passaggi attraverso strade più recenti laddove necessario il raccordo tra i vari punti di interesse. Il cammino è comunque organizzato per ridurre al minimo (max. 3%) il passaggio da strade asfaltate. Il percorso si sviluppa attraverso un anello di circa 400 Km congiungendo la Romagna e il Casentino, per un totale di 20 tappe fisse, da percorrersi in senso antiorario. I due estremi del percorso – punti di partenza e arrivo – sono rappresentati dalla Tomba di Dante a Ravenna, e il Museo Casa di Dante a Firenze.

Giorgio Vasari, "Ritratto di sei poeti toscani", olio su tela, 1544, Minneapolis Institute of Arts.

Il Cammino di Dante non è quindi solo un percorso di trekking, ma anche un percorso culturale, artistico, filosofico e spirituale tra Ravenna e Firenze. La Divina Commedia nasce in questa dimensione, intrisa di personaggi, fauna, castelli, paesaggi, e dei dubbi che ogni uomo si pone attraverso un cammino, relazionandosi con il proprio sé. Molto di questa dimensione è rimasto intatto; altro è poeticamente ricostruibile, o ripercorribile con le stesse difficoltà e bellezze stimolanti dell’epoca medievale, mantenendo inalterate le suggestioni che hanno accompagnato passo dopo passo un uomo sensibile di quell’epoca, la cui creatività emergeva con prepotenza nei tratti più suggestivi del percorso, spesso testualmente citati nella Divina Commedia stessa.

Attraverso il Cammino di Dante riscopriamo i meravigliosi  paesaggi della Romagna e del Casentino: riviviamo i fasti dei Conti Guidi e dei loro castelli ricchi di storia e di misteri, ci bagniamo nelle acque dolci e limpide dell’Acquacheta, ammirando la maestosa e sconosciuta  bellezza delle foreste Casentinesi e respirando l’aria fresca e tersa  dei suoi  Eremi,dove l’uomo ritrova se stesso e la sua spiritualità più intima.

 

L’emergenza Covid-19 richiede alcuni adeguamenti nella logistica e nei pernottamenti. Per saperne di più leggi qui.

Come altri cammini di tutto il mondo, il Cammino di Dante è caratterizzato da strutture semplici e costi contenuti. La semplicità e l’accoglienza saranno maestri e compagni di questa esperienza, la cui ricchezza risiede nell’aspetto culturale e umano che questi territori sanno ancora regalarci. Riscoprirete la genuina ospitalità e la simpatia tipiche delle genti della Romagna, e l’accoglienza cordiale e il carattere di quelle della Toscana, intessendo nuovi incontri e amicizie. Da queste esperienze e suggestioni, che noi per primi abbiamo provato, nasce l’idea del Cammino di Dante. ATTENZIONE:  occorre prenotare 2/3 settimane prima, 2 mesi prima per Luglio e Agosto in quanto i posti disponibili  sono limitati e ci potrebbe essere il rischio di non trovare riparo notturno . Il nostro auspicio è che il nuovo governo italiano possa promulgare una normativa simile a quella del governo spagnolo per Santiago di Compostela, in modo tale da agevolare le strutture di accoglienza e permettere ai viandanti di seguire le orme del Sommo Poeta

In questo sito numerose foto sono coperte dai diritti d’Autore, per poter accedere alle foto e ai testi fare richiesta a ilcamminodidante@yahoo.it Copyright 2015