Tappe e percorso

L’emergenza Covid-19 richiede alcuni adeguamenti nella logistica e nei pernottamenti. Per saperne di più leggi qui.

Quest’anno a causa di una incompleta manutenzione della segnaletica dovuta al Covid consigliamo vivamente a tutti di partire con la App del Cammino di Dante. Grazie al GPS e alla traccia del percorso sarà impossibile perdersi.

 

Il Cammino di Dante consiste in un percorso sia motorio che culturale, storico e spirituale. Il Cammino racchiude infatti due identità: una più statica, relativa alla ricerca geografica dei riferimenti poetici; la seconda invece che comprende sfide fisiche, così come introspettive e culturali, immergendo i “via-danti”. Il cammino può essere percorso da maggio fino a ottobre. Alcune tappe sono semplici e pianeggianti, altre in salita e più impegnative. Per questo motivo è importante studiare e programmare il proprio Cammino secondo le proprie esigenze. Il percorso è percorribile anche in mountain bike, ma consigliamo questa opzione solo ed esclusivamente a biker molto esperti. Attualmente stiamo valutando la possibilità di poter percorrere alcune tratte anche a cavallo.

Di seguito la lista delle tappe da noi individuate – tutte da noi personalmente sperimentate – corredate da una scheda riportante dettagli sulle caratteristiche tecniche del percorso e sui principali luoghi di sosta e ristoro. Nei vari punti di sosta, ristoro e ricovero, troverete affisse parti della Divina Commedia, stimolando una parafrasi simultanea e collegata ai luoghi che i viandanti si troveranno di fronte.

ATTENZIONE: Per chi sta pianificando il percorso, prima di partire occorre prenotare 2/3 settimane prima e 2 mesi prima per luglio e Agosto in quanto i posti disponibili sono limitati e ci potrebbe essere il rischio di non trovare da dormire. Il nostro auspicio è che il nuovo governo italiano possa promulgare una normativa simile a quella che il governo spagnolo  promulgò anni fa per Santiago di Compostela, in modo tale da agevolare i viandanti nel loro cammino lungo le orme del Sommo Poeta

A molte delle domande (incluse informazioni relative all’emergenza Covid-19) su come intraprendere il cammino trovate alcune importanti risposte qui.


EQUIPAGGIAMENTO

Il percorso del Cammino di Dante è lungo circa 370-380 km e varia a seconda  delle alternative di alcune tappe dantesche come ad esempio quella dell’Acquacheta o a Castel San Nicolò-Poppi. Bisogna quindi organizzare bene il viaggio, decidendo quali sono le cose indispensabili per affrontare i passi più impegnativi. Il sacco a pelo è d’obbligo.

Nei periodi estivi, per il camminatore medio, lo zaino non dovrebbe pesare più di 10 kg. Di seguito l’equipaggiamento consigliato:

  • un buon paio di scarponi
  • uno zaino robusto e pieno di tasche
  • giacca a vento con cappuccio
  • sacco a pelo leggero
  • telefono cellulare con batteria carica e power bank
  • materassino leggero di gomma da campeggio
  • cappello e creme per proteggersi dal sole
  • un bastone o dei bastoncini da trekking
  • un coltellino multiuso
  • per ogni tappa, almeno due bottigliette d’acqua da mezzo litro, oppure borraccia
  • pane, cioccolata, frutta, tavolette energetiche (alcune tappe non hanno lungo il percorso punti acqua e negozi di alimentari vicini)
  • ricambio vestiti (almeno 4 magliette e quattro slip) un paio di pantaloni lunghi e corti (ne esistono da trekking in cui si può togliere la parte inferiore sotto al ginocchio); una felpa calda.
  • un blocco per gli appunti e una macchina fotografica
  • la Cartoguida ufficiale del cammino con i numeri utili e  l’elenco dei punti di accoglienza in modo da poter timbrare Le Credenziali del Cammino. 

Ringraziamo per la collaborazione

RIFUGIO LA CAPANNINA

EDIZIONI LEONARDO’S ROOMS B&B

HOTEL LA MERIDIANA

I MERISI AGRITURISMO

ANTICA POSTA FLORENCE HOUSE

LA SABBIONA

LITTLE PEPI & SOTTOPONTEVECCHIO